Ti trovi qui: Home > Promozione > Accade nel parco > Attività

Altre notizie

N.1

...a bordo del PARCO NAZIONALE DEL VESUVIO

...a bordo del 'Parco Nazionale del Vesuvio'


N.2

Progetto ECOCAMPUS - VESUVIO WILD

Progetto ECOCAMPUS - VESUVIO WILD


N.3

Guide esclusive del Parco nazionale del Vesuvio

Pubblicazione elenco delle guide esclusive del Parco nazionale del Vesuvio


N.4

Aggiornamento Short List del Parco nazionale del Vesuvio

Pubblicazione Short List di professionisti per attività di consulenza all'Ente Parco nazionale del Vesuvio


N.5

Disciplinare sull'utilizzo delle attrezzature informatiche, della posta elettronica e della rete internet sui luoghi di lavoro

Disciplinare sull'utilizzo delle attrezzature informatiche, della posta elettronica e della rete internet sui luoghi di lavoro



Ritorna al menù

Accade nel parco > Attività

Parchi e Oltre

L’Amministrazione Comunale di Futani e l’Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano promuovono , per il prossimo 5 e 6 luglio la manifestazione “Parchi & oltre”, 1a rassegna di salvaguardia e valorizzazione delle identità locali, di promozione e sviluppo in rete delle culture e delle tradizioni popolari dei Parchi Nazionali Meridionali.

La manifestazione si è articolata in due parti:

  1. Il convegno del giorno 5 vedrà coinvolti l’Università, le rappresentanze politiche e tecniche dei cinque Parchi Nazionali Meridionali, innumerevoli rappresentanze politiche degli Enti Locali ed esperti nonché operatori di settore. Obiettivo primario dell’incontro resta quello di costruire i presupposti per lavorare ad un progetto comunitario da allargarsi ad un partenariato internazionale, al fine di mettere in rete quante più entità locali possibili sul tema delle salvaguardie di tutte le tradizioni popolari delle singole identità locali.
    Le relazioni che si andranno ad intessere saranno sicuramente vocate alla costruzione ed allo sviluppo di nuovi sistemi economici per ossigenare le piccole realtà imprenditoriali che rischiano di atrofizzarsi se non addirittura soccombere per poi scomparire definitivamente.
  2. La rassegna delle “cinte” che si svolgerà a Futani il 6 luglio prossimo vedrà partecipare 20 Comuni appartenenti ai cinque Parchi Nazionali Meridionali. Ogni Comune partecipante si è adoperato affinchè fosse presente alla manifestazione con il meglio delle proprie tradizioni popolari e visto che il tema di quest’anno è proprio la tradizione delle “cinte” saranno presentate circa 40 trofei votivi nelle diverse forme (a barca, a raggiera, a castelletto, a cesto, ad uovo) adornate con candele di cera, con fiori veri o di carta e con nastri variopinti.

Le “cinte” del Cilento e Vallo di Diano nonché del Pollino vengono tuttora portate in processione come voto da assegnarsi al Santo dal quale ci si aspetta o dal quale si è ricevuta la grazia. Altrettanto presente è la presenza delle “cinte” nei riti della settimana Santa.

Il rituale che accompagna la presentazione delle ”cinte” è suggestivo e carico di gesti , suoni e canti che spesso inducono ad un coinvolgimento emotivo che porta inevitabilmente alla commozione.
Le fattezze sono diverse a seconda del Parco o del Comune di provenienza infatti tra le “cinte” del Parco del Cilento e Vallo di Diano e quelle del Parco Nazionale del Pollino si notano molte similitudine mentre significative differenze si riscontrano tra le “pertiche” del Parco Nazionale del Vesuvio e le “fracchie” del Parco Nazionale del Gargano. Le prime sono delle pertiche di castagno adorne di frutta secca e di dolciumi che una volta benedette si portano in dono alla donna amata con un rituale pieno di canti e gesti di cortesia, le seconde sono degli enormi fuochi che vengono accesi durante i riti della settimana Santi con spettacolari rituali e coinvolgimento popolare.

Tutte le Comunità partecipanti muoveranno da due punti diversi di Futani e convergeranno nella piazza principale dove saranno presentate le “cinte” portate intesta principalmente dalle donne ed accompagnate con i propri e rispettivi rituali alla presenza del Sindaco ed insieme al gonfalone del Comune. La scelta della regia è stata indotta per sottolineare che la partecipazione alla manifestazione è dell’intera Comunità di appartenenza e non del singolo partecipante; le tradizioni non appartengono a chi le vive ma a chi le condivide.

Appena rrivate in piazza tutte le 20 Comunità, è stato ufficializzato il patto tra i v20 Sindaci, i Presidenti dei Parchi Nazionali Meridionali, alla presenza del Presidente della Provincia di Salerno e del Vice Presidente della Regione Campania.

L’impegno dei rappresentanti politici sarà quello di darsi dei tempi precisi per sottoscrivere un accordo di programma ed un protocollo d’intesa finalizzato alla redazione di un progetto che coinvolgerà altri Paesi Europei e sarà improntato sulla salvaguardia e lo sviluppo delle identità locali e tradizioni locali.. Per sottolineare la forza dell’iniziativa si darà ampio spazio agli spettacoli folcloristici che vedranno coinvolti numerosi gruppi folcloristici dei Parchi Nazionali Meridionali..
La manifestazione è sicuramente una forte scommessa per il futuro, siamo convinti che il domani può essere e sarà migliore se gli uomini e le donne del nostro tempo non rimuovono il proprio passato ma lo conoscono tanto da condividerlo.

A tutti gli spettatori e gli attori della manifestazione “Parchi & oltre” è stata offerta sicuramente una grande emozione nella speranza di rafforzare l’orgoglio di appartenenza e di investire in nuovi programmi per costruire e realizzare idee valide ed interessanti.

 

 


Credits - © Copyright 2017 by Ente Parco nazionale del Vesuvio - Tutti i diritti sono riservati - Webmail