Ti trovi qui: Home > Promozione > Accade nel parco > Attività

Altre notizie

N.1

...a bordo del PARCO NAZIONALE DEL VESUVIO

...a bordo del 'Parco Nazionale del Vesuvio'


N.2

Progetto ECOCAMPUS - VESUVIO WILD

Progetto ECOCAMPUS - VESUVIO WILD


N.3

Guide esclusive del Parco nazionale del Vesuvio

Pubblicazione elenco delle guide esclusive del Parco nazionale del Vesuvio


N.4

Aggiornamento Short List del Parco nazionale del Vesuvio

Pubblicazione Short List di professionisti per attività di consulenza all'Ente Parco nazionale del Vesuvio


N.5

Disciplinare sull'utilizzo delle attrezzature informatiche, della posta elettronica e della rete internet sui luoghi di lavoro

Disciplinare sull'utilizzo delle attrezzature informatiche, della posta elettronica e della rete internet sui luoghi di lavoro



Ritorna al menù

Accade nel parco > Attività

Summer School nel Parco nazionale del Vesuvio

Si svolgono dal 7 al 13 settembre le iniziativa denominate “Summer School e Youth Summer School” che giungono alla VIII edizione e che vengono organizzate e ospitate dalla Regione Campania. Il comitato promotore è costituito dalle seguenti regioni d’Europa: Campania, Noord-Brabant, Gloucestershire, Thuringia, Vienna, Bruxelles-Capitale, Vallonia, Cantone di Zurigo, Istra e Sormland. “Summer School e Youth Summer School” sono scuole estive di formazione organizzate ogni anno dall’assemblea delle Regioni d’Europa con il contributo dell’Unione Europea. Protagonisti sono 50 giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni. L’obiettivo è quello di favorire l’impegno, la creatività ed il potere d’iniziativa dei giovani ed il programma prevede workshop tematici, escursioni ed incontri organizzati per consentire ai partecipanti di conoscere luoghi e compiere esperienze culturali nuove e stimolanti.

I temi dell’edizione 2003 sono per la “Summer School” la responsabilizzazione dei cittadini e il rafforzamento del ruolo delle regioni e per la “Youth Summer School” la responsabilizzare dei giovani delle regioni europee. Gli esponenti politici ed istituzionali che si confrontano nei vari seminari e convegni di discussione si occupano inoltre di temi quali: il principio di sussidiarietà, lo sviluppo economico regionale, la partecipazione dei cittadini alle istituzioni democratiche, la cooperazione interregionale per le Piccole e Medie Imprese.

Mercoledì 10 e giovedì 11 settembre si svolgono, su richiesta della Regione Campania ed in particolare dell’assessore Luigi Anzalone, le visite al Parco Nazionale del Vesuvio che hanno lo scopo di far conoscere ai giovani protagonisti il patrimonio naturalistico del vulcano e dell’area protetta. In particolare, la serata di mercoledì si è caratterizzata per un lungo incontro tra i giovani visitatori ed il presidente del Parco Nazionale del Vesuvio Amilcare Troiano il quale ha avuto modo di illustrare azioni e programmi dell’Ente e di rispondere alle domande degli ospiti stranieri.

“Questa visita rappresenta – spiega il Presidente del Parco Nazionale del Vesuvio Amilcare Troiano – l’occasione per far conoscere alla Comunità Internazionale l’alto valore del patrimonio naturale e culturale del vulcano più famoso del mondo e fornisce l’opportunità di mostrare le opere di ingegneria naturalistica che sono state effettuate e sperimentate, grazie al Parco Nazionale del Vesuvio, per la prima volta in clima mediterraneo. Abbiamo illustrato ai giovani visitatori anche i progetti che il Parco ha in cantiere e che riguardano, attraverso lo strumento dei PIT, interventi finanziati dall’Unione Europea e dalla Regione Campania. I 60 milioni di euro di investimenti costituiscono un’opportunità fondamentale per compiere il salto di qualità per il Vesuvio che da rischio si fa risorsa per lo sviluppo ecosostenibile del territorio, recuperando la storia millenaria, la cultura straordinaria e la natura meravigliosa della nostra terra”.

Questa iniziativa - aggiunge il Direttore Generale del Parco nazionale del Vesuvio Carlo Bifulco, al di là del suo valore intrinseco e del significato culturale che assume nell'ambito della strategia di apertura del Parco nazionale del Vesuvio alla comunità scientifica europea, testimonia ancora una volta l'efficacia della sinergia tra l'Ente Parco e la Regione Campania: appuntamenti di questo tipo, la cui realizzazione è resa possibile anche dall'architetto Carmela Cotrone, responsabile dei programmi di internazionalizzazione di Palazzo Santa Lucia, costituiscono delle tappe fondamentali sulla strada del consolidamento e dela rafforzamento delle relazioni internazionali del Parco nazionale del Vesuvio."


 


Credits - © Copyright 2017 by Ente Parco nazionale del Vesuvio - Tutti i diritti sono riservati - Webmail