Ti trovi qui: Home > Promozione > Accade nel Parco >Avvenimento nel Parco

Per segnalarci eventi ed appuntamenti contattateci in e-mail oppure telefonicamente ai seguenti numeri: Tel. +39 081/865.39.11 o Fax. +39 081/865.39.08

Altri avvenimenti


Archivio...

Ritorna al menù

Avvenimento nel Parco

Surviving Day - Vesuvio Exhibition 2007

“FA CHE L’UNICA COSA CHE BRUCI SIA LA PASSIONE PER LO SPORT”

Giunge alla sua sesta edizione la Vesuvio Exhibition 2007 che quest'anno avrà luogo dal 21 al 23 settembre nel Parco Nazionale del Vesuvio.

La manifestazione consolida la collaudata collaborazione tra Ente Parco Nazionale del Vesuvio e l'Associazione Nazionale di Protezione dell'Ambiente Movimento Ecosportivo Sportchallengers, e che quest'anno prevede un fine settimana all'insegna dello Sport per il Sociale e l'organizzazione di un importante convegno dal titolo 'Il contributo delle attività sportive compatibili per la salvaguardia dei boschi d'Italia' che si terrà il 23 Settembre presso il Castello Mediceo di Ottaviano:

Le attività sportive legate all'evento si integreranno con quelle del programma di “Praticantato Creativo" nell’ambito del P.O.N. Sicurezza – Progetto Pilota Parco Nazionale del Vesuvio, dedicato ai ragazzi che vivono nei comuni vesuviani in particolari situazioni di disagio sociale e culturale, e che in questa occasione diventano testimonial del Parco per promuovere insieme una campagna di sensibilizzazione per la salvaguardia dei boschi d’Italia.

Immagine/loghi Vesuvio Exhibition 2007

I ragazzi, insieme a tutti gli altri partecipanti, affronteranno un corso di survival sperimentale e di ecorunning, l’ultima nata tra le discipline sportive ecocompatibili, una vera e propria “Scuola di natura attraverso lo sport” che punta alla scoperta del territorio del Parco Nazionale del Vesuvio, ed all’adozione di comportamenti ecologicamente corretti, le cui finalità sono quelle di contribuire a creare una moderna e nuova “storia di vita” particolarmente significativa per i giovani.
La tipologia del corso, che prevede lavori di gruppo dove tutti contribuiscono al superamento dei problem solving, accresce la socializzazione, migliora l’autostima e comporta notevoli miglioramenti nella vita di tutti i giorni.
Il corso sperimentale prevede la costruzione di un riparo, passaggi in corda (ponte tibetano, rete orizzontale, discesa in corda nel cratere), nozioni di orientamento, di primo soccorso e protezione civile, oltre che una prova pratica di ecorunning nell’ultima giornata del programma.

Domenica 23 settembre, inoltre, alle 09,00, contemporaneamente alla prova di ecorunning, prenderà il via dal Palazzo Mediceo di Ottaviano la quarta edizione della corsa in alta quota, durante la quale campioni della disciplina affronteranno 18 km. da percorrere sui sentieri del vulcano più famoso del mondo di corsa.

Alla conclusione dei due eventi, presso la scuderia del Palazzo Mediceo di Ottaviano, l’Ente Parco, in collaborazione con il M.E.S. ed il Comune di Ottaviano propongono un incontro sul tema “il contributo delle attività sportive compatibili nella salvaguardia dei Boschi d’Italia”.

“Il successo che da anni riscontriamo quando proponiamo manifestazioni sportive come il Surviving Day, la Vesuvio Exhibition, le gare di ecorunning nel Parco Nazionale del Vesuvio non lasciano dubbi”, sostiene il Commissario Straordinario del Parco Nazionale del Vesuvio, Amilcare Troiano:”lo sport a basso impatto ambientale, soprattutto quello che esalta il gioco di squadra e quando è condotto senza spirito di competizione, diventa occasione di conoscenza, di fruizione sostenibile, di valorizzazione del territorio, ed anche di salvaguardia dell’ambiente. Noi crediamo molto nello ‘sport al naturale’, ovvero nell’idea che sport, ambiente e salute possano essere veicolo di formazione e promozione delle tematiche ambientali e sociali”.

Il Movimento Ecosportivo”, afferma il Presidente Carlo Ferrari, “fa del connubio sport/ambiente la sua missione. L’attività sportiva che prevede soprattutto l’accrescimento della conoscenza da parte del partecipante è il mezzo che abbiamo scelto per il raggiungimento dell’obiettivo. Noi intendiamo dare un contributo per la salvaguardia dell’ambiente attraverso la reintroduzione “naturale” dell’animale UOMO nei parchi, luoghi privilegiati, in cui svolgere un’attività a basso impatto ambientale di grande importanza strategica; progetti controllati che possono determinare un forte impatto positivo non solo nel miglioramento dei servizi ambientali sul territorio ma anche nel campo dei flussi turistici e occupazionali nonché utili strumenti di controllo indiretto e quindi di salvaguardia dell’eco-sistema.

 

23 settembre, 2007. Ore 12.30
Palazzo Mediceo di Ottaviano
Via Palazzo del Principe, Ottaviano (Na) 

 

 




Credits - © Copyright 2017 by Ente Parco nazionale del Vesuvio - Tutti i diritti sono riservati - Webmail