Ti trovi qui: Home > Promozione > Accade nel Parco >Avvenimento nel Parco

Per segnalarci eventi ed appuntamenti contattateci in e-mail oppure telefonicamente ai seguenti numeri: Tel. +39 081/865.39.11 o Fax. +39 081/865.39.08

Altri avvenimenti


Archivio...

Ritorna al menù

Avvenimento nel Parco

NO ALLA DISCARICA NEL PARCO NAZIONALE DEL VESUVIO

PARERI ENTE PARCO:


L'Ente Parco Nazionale del Vesuvio e il territorio bloccano l'apertura di una seconda discarica nell'area protetta


Questo è il significativo esito della Conferenza dei Servizi, convocata dal Sottosegretariato MISA, il 30.12.2009 per l’acquisizione dei pareri sulla Valutazione di Impatto Ambientale relativa all’apertura ed all’esercizio della discarica in località Pozzelle-CavaVitiello nel Comune di Terzigno. Il risultato ha sancito il blocco dell’iter inerente la progettazione esecutiva, la realizzazione e l’apertura di un secondo invaso di circa 110.000 mq nel cuore dell’area protetta. Scongiurato, per il momento, il pericolo di allocare nel Parco ben 3.800.000 tonnellate di RSU e altre categorie di rifiuti speciali, che si sarebbero aggiunte alle 600.000 tonnellate previste per il primo invaso già in esercizio, la Pozzelle 3.

Hanno espresso parere contrario all’apertura oltre all’Ente Parco i Comuni di Boscotrecase, Boscoreale, Torre Annunziata, Terzigno, la Provincia di Napoli e la Soprintendenza ai Beni paesaggistici.

Ora, come previsto dalla L. 123/08 l’ultima decisione spetta al Consiglio dei Ministri che dovrà esprimersi in maniera definitiva sulla realizzazione dell’impianto.


“Il risultato ottenuto dopo ore di faticoso confronto nella Conferenza dei servizi - dichiara il Presidente Ugo Leone - è un successo non solo per il Parco nazionale del Vesuvio, ma per l’intero territorio vesuviano che il parco rappresenta e tutela. È un successo significativo, ma non definitivo perché il Consiglio dei Ministri, assumendosene la responsabilità, dovrà dire l’ultima parola. Perciò non bisogna mollare e agire in tutte le sedi deputate e con tutti gli strumenti di informazione disponibili per convincere il Governo che non solo l’espressione della Conferenza dei servizi, ma considerazioni di elementare buon senso si oppongono all’apertura di una seconda ed immensa discarica nel cuore di un Parco nazionale. Ringrazio per la sensibilità comunque sempre dimostrata verso le tematiche dell’area protetta il Presidente della Conferenza, dott. Nicola Dell’Acqua e il suo staff presso il Sottosegretariato /MISA”.


Come si legge nella nota rilasciata dal Direttore Matteo Rinaldi, nella seduta della Conferenza di servizi, “l'Ente ha difeso il suo ruolo e la sua istituzione fino ai limiti della diffamazione. Siamo stati presenti dalle ore 10 del mattino fino ad oltre le ore 20 di sera, mantenendo ferme le nostre posizioni. Siamo vicini e solidali con i cittadini del Parco, pronti a continuare nella nostra dura azione di contrasto, ma abbiamo bisogno del sostegno di tutti. Se ognuno, con la propria competenza e preparazione, fa il suo lavoro, insieme saremo più forti".







Credits - © Copyright 2017 by Ente Parco nazionale del Vesuvio - Tutti i diritti sono riservati - Webmail