Ti trovi qui: Home > Promozione > Accade nel Parco >Avvenimento nel Parco

Per segnalarci eventi ed appuntamenti contattateci in e-mail oppure telefonicamente ai seguenti numeri: Tel. +39 081/865.39.11 o Fax. +39 081/865.39.08

Altri avvenimenti


Archivio...

Chiudi visualizzatore foto  X 
Foto N°1
Foto Azienda: Orto del Vesuvio
 

Ritorna al menù

Avvenimento nel Parco

Giornata europea dei parchi 2016



GIORNATA EUROPEA DEI PARCHI

Apertura sentiero n.4: Riserva "Tirone - Alto Vesuvio"


 

Il giorno 24.05.2016, alle ore 10.00, in occasione della Giornata Europea dei Parchi, si inaugurerà la riapertura del sentiero n. 4 “Attraverso la Riserva Tirone”, nella splendida cornice della Riserva Forestale di Protezione “Tirone – Alto Vesuvio, estesa 1.005 ettari ed istituita con D.M. 29 marzo 1972 al fine di salvaguardare la cinta craterica.

L’iniziativa prevede la riapertura controllata, la prima domenica del mese fino al prossimo ottobre 2016, di uno dei più suggestivi percorsi che ricadono all’interno del Parco nazionale del Vesuvio, e che allo stato attuale necessita di preventiva autorizzazione rilasciata dall’Ufficio Territoriale per la biodiversità di Caserta.

Il tracciato, ampio e prevalentemente pianeggiante, si sviluppa all’interno della Riserva e collega la Strada Provinciale Vesuvio di Ercolano con la Strada Matrone di Trecase.

Superato il cancello di ingresso ci si immerge subito in un fitto bosco di pino domestico (Pinus pinea), frutto delle opere di rimboschimento realizzate dal Corpo Forestale dello Stato. In seguito alle eruzioni del 1906 e del 1944, infatti, i pendii vesuviani apparivano pressoché privi di copertura vegetale, soprattutto alle quote superiori, con conseguenti fenomeni di smottamento; si resero pertanto necessari, oltre agli interventi idraulici di regimentazione delle acque meteoriche, realizzati in quest’area fin dall’epoca borbonica, anche delle mirate opere di riforestazione.

 

Il leccio (Quercus ilex), una quercia sempreverde autoctona, sta gradualmente sostituendo le pinete della riserva e lungo il tragitto è possibile osservare ampie aree di lecceta mediterranea. Il folto sottobosco include la fusaggine (Euonymus europaeus) e lo smilace (Smilax aspera) insieme ad altre specie tipiche della flora mediterranea come lentisco (Pistacia lentiscus), mirto (Myrtus communis), alloro (Laurus nobilis), fillirea (Philllirea latifolia), rosmarino (Rosmarinus officinalis). Nei tratti più aperti numerosi elementi di macchia, come la ginestra odorosa (Spartium junceum), l’elicriso (Helichrysum litoreum), la valeriana rossa (Centranthus ruber) e la ginestra dell’Etna (Genista aetnensis), un endemita dell'Etna introdotto sul Vesuvio per stabilizzare i versanti più acclivi.

Ampi scorci panoramici si aprono sul mare azzurro del Golfo di Napoli e sulle brulle pendici del maestoso Gran Cono, lasciando l’escursionista senza fiato.

Superato il Piano delle Ginestre il sentiero sale debolmente, fino a raggiungere la località Casermette Forestali, che rappresenta la meta ravvicinata dell’intero percorso ed il termine dell’escursione libera. Infatti il sentiero sarà percorribile liberamente fino alle cosiddette “casermette forestali” (circa 2,5 Km di percorso), dove potranno essere presentate ed esposte periodicamente le eccellenze e le tipicità dell’area vesuviana.


L’evento, organizzato dall’Ente Parco nazionale del Vesuvio e dal Corpo forestale dello Stato – UTB di Caserta, rientra tra le iniziative della settimana europea dei Parchi, e prevede visite guidate lungo il sentiero.







Credits - © Copyright 2017 by Ente Parco nazionale del Vesuvio - Tutti i diritti sono riservati - Webmail