Ti trovi qui: Home > Promozione > Feste storiche

Altre notizie

N.1

...a bordo del PARCO NAZIONALE DEL VESUVIO

...a bordo del 'Parco Nazionale del Vesuvio'


N.2

Progetto ECOCAMPUS - VESUVIO WILD

Progetto ECOCAMPUS - VESUVIO WILD


N.3

Guide esclusive del Parco nazionale del Vesuvio

Pubblicazione elenco delle guide esclusive del Parco nazionale del Vesuvio


N.4

Aggiornamento Short List del Parco nazionale del Vesuvio

Pubblicazione Short List di professionisti per attività di consulenza all'Ente Parco nazionale del Vesuvio


N.5

Disciplinare sull'utilizzo delle attrezzature informatiche, della posta elettronica e della rete internet sui luoghi di lavoro

Disciplinare sull'utilizzo delle attrezzature informatiche, della posta elettronica e della rete internet sui luoghi di lavoro



Ritorna al menù

Feste storiche

Le feste come le sagre costituiscono dei veri e propri eventi che vedono ogni volta una forte partecipazione locale.
Di seguito si accennano per brevità solo le principali feste e ricorrenze legate a riti religiosi o all’antica tradizione popolare pagana, che ricorrono nel periodo primaverile, e che hanno un elevato valore antropologico culturale:

Festa di San Giuseppe, il 19 marzo a San Giuseppe Vesuviano, che si conclude con un antica processione lungo il paese per la celebrazione del santo;

Celebrazione del Cristo Morto e dell’Addolorata, il venerdì prima di Pasqua (Venerdì Santo), presso l’antico Borgo del Casamale a Somma Vesuviana;

Festa della Madonna dell’Arco, il primo lunedì dopo Pasqua (Lunedì in Albis), che vede la famosa processione dei fujenti fino al Santuario di Madonna dell’Arco a Sant’Anastasia;

Festa della Montagna, Dal primo sabato dopo Pasqua sino al 3 maggio a Somma Vesuviana, celebrata in onore della Madonna del Castello e del Monte Somma; di probabile origine pagana, inizia con il sabato dei fuochi, e si snoda in diverse occasioni di incontro con processioni di altri paesi vesuviani, che vengono accompagnate da paranze, gruppi artistici composti da ballerini, suonatori e cantanti;

Festa del Patrono di San Michele Arcangelo, l’8 maggio a Ottaviano, durante la quale, nel corso della processione che attraversa le principali piazze del paese, la statua del santo si ferma ad ascoltare un messaggio portato da due fanciulli in costumi d’epoca sospesi a circa venti metri d’altezza (il Volo degli Angeli);

Festa dei Quattro Altari, otto giorni dopo il Corpus Domini a Torre del Greco, che celebra le quattro arti: pittura, scultura, architettura e musica;

Festival delle Ville Vesuviane, nel mese di luglio, con spettacoli teatrali e musicali, mostre e proiezioni cinematografiche.

Festa delle Lucerne, che si tiene ogni quattro anni il giorno di ferragosto, con le tradizionali lanterne ad olio montate su impalcature di legno, conservate gelosamente da secoli.

Un’esperienza significativa si è realizzata nel 2002 con l’iniziativa promossa per l’intera durata del mese di maggio “Primavera nel Parco Vesuvio: un vulcano da rispettare, una montagna da amare”. Questa manifestazione si pone la finalità di rappresentare un modello di nuova e moderna partecipazione dei cittadini alla vita dell’area protetta attraverso la valorizzazione dell’identità culturale e delle specificità e peculiarità paesaggistico-territoriali. Il Parco è stato promotore di un’offerta integrata: il calendario delle attività infatti prevedeva giornalmente escursioni “a piedi nel Parco”, manifestazioni culturali e sociali e degustazioni e assaggi di prodotti tipici con le iniziative “I sapori del Parco” e “Cantine e aziende aperte”.

*Tratto da Atlante dei Prodotti Tipici dei Parchi Italiani

Scarica approfondimenti :

 

Tradizioni


Credits - © Copyright 2017 by Ente Parco nazionale del Vesuvio - Tutti i diritti sono riservati - Webmail