Ti trovi qui: Home > Promozione > Accade nel parco > Attività

Altre notizie

N.1

...a bordo del PARCO NAZIONALE DEL VESUVIO

...a bordo del 'Parco Nazionale del Vesuvio'


N.2

Progetto ECOCAMPUS - VESUVIO WILD

Progetto ECOCAMPUS - VESUVIO WILD


N.3

Guide esclusive del Parco nazionale del Vesuvio

Pubblicazione elenco delle guide esclusive del Parco nazionale del Vesuvio


N.4

Aggiornamento Short List del Parco nazionale del Vesuvio

Pubblicazione Short List di professionisti per attività di consulenza all'Ente Parco nazionale del Vesuvio


N.5

Disciplinare sull'utilizzo delle attrezzature informatiche, della posta elettronica e della rete internet sui luoghi di lavoro

Disciplinare sull'utilizzo delle attrezzature informatiche, della posta elettronica e della rete internet sui luoghi di lavoro



Ritorna al menù

Accade nel parco > Attività

Nel Parco in Mountain Bike (iniziativa conclusa)

Il Parco Nazionale del Vesuvio ha attivato due percorsi ciclabili: il primo che attraversa la Riserva forestale Tirone – Alto Vesuvio e costeggia il versante vesuviano, il secondo che da questo penetra nei boschi cedui di castagno del Monte Somma.

L’iniziativa rientra nella sperimentazione avviata da tempo dall’Ente Parco di estendere allo sport ecocompatibile la fruibilità di alcuni sentieri oggi aperti solo al transito pedonale.

Il primo percorso ciclabile si sviluppa all’interno della Riserva Forestale Tirone Alto Vesuvio lungo lo stradello che parte dalla Strada Provinciale Vesuvio ad Ercolano e giunge fino alla antica risalita al Vesuvio dal lato di Trecase, la Strada Matrone.

Il tracciato attraversa un area a tutela integrale ricalcando, in parte, il Sentiero natura pedonale n. 4 “Attraverso la Riserva Tirone” già allestito dal Parco Nazionale del Vesuvio nel 1999.

Il secondo percorso inizia sulla strada Osservatorio ad Ercolano e prosegue lungo il fianco del Monte Somma con ampie anse panoramiche sui territori comunali tra S. Anastasia e Somma Vesuviana.

Si snoda lungo uno dei versanti maggiormente rinaturalizzati del complesso Somma – Vesuvio, grazie ai vincoli già da tempo esistenti sul taglio dei boschi cedui di castagno, che dominano la flora locale. E’ già da tempo noto anche come sentiero n° 3 del Parco nazionale del Vesuvio, denominato “Il Monte Somma”, uno dei più interessanti per i suoi aspetti paesaggistici ed ambientali e per la presenza di numerose opere di sistemazione di versante eseguite con tecniche sperimentali di ingegneria naturalistica.

 

 


Credits - © Copyright 2017 by Ente Parco nazionale del Vesuvio - Tutti i diritti sono riservati - Webmail