Ti trovi qui: Home > Promozione > Accade nel parco > Attività

Altre notizie

N.1

...a bordo del PARCO NAZIONALE DEL VESUVIO

...a bordo del 'Parco Nazionale del Vesuvio'


N.2

Progetto ECOCAMPUS - VESUVIO WILD

Progetto ECOCAMPUS - VESUVIO WILD


N.3

Guide esclusive del Parco nazionale del Vesuvio

Pubblicazione elenco delle guide esclusive del Parco nazionale del Vesuvio


N.4

Aggiornamento Short List del Parco nazionale del Vesuvio

Pubblicazione Short List di professionisti per attività di consulenza all'Ente Parco nazionale del Vesuvio


N.5

Disciplinare sull'utilizzo delle attrezzature informatiche, della posta elettronica e della rete internet sui luoghi di lavoro

Disciplinare sull'utilizzo delle attrezzature informatiche, della posta elettronica e della rete internet sui luoghi di lavoro



Ritorna al menù

Accade nel parco > Attività

Sirio: il Vesuvio ai raggi X

La tradizionale osservazione ed analisi dell’uomo sulla natura e la biodiversità lascia il posto a “Sirio”, un moderno sistema nato da tecnologie hardware e software che permette di effettuare un monitoraggio basato sull’impiego di raggi a infrarossi.

Un grosso successo si è così registrato con la sperimentazione effettuata per dieci giorni nel Parco Nazionale del Vesuvio.

Come ha avuto modo di spiegare l’ingegnere Marco Benvenuti, della società informatica TD Group, «Sirio è una termocamera capace di osservare tutti gli animali, anche su lunghe distanze e nascosti dalla vegetazione, come lepri e conigli, o fra le fronde e nei tronchi, come uccelli e ghiri, impossibili da vedere a occhio nudo. E’ stato studiato proprio per i Parchi ed offre un notevole contributo per tutte le attività legate alla gestione e la protezione del territorio».

Ed è stato proprio il vulcano più famoso del mondo il protagonista della sperimentazione di questo nuovo tipo di osservazione, come ha sottolineato il Presidente del Parco Nazionale del Vesuvio Amilcare Troiano che ha commentato: «Il Parco, oltre a doversi occupare, suo malgrado, di problematiche come l’abusivismo, con il recupero delle zone verdi invase dalle numerose microdiscariche, ha al centro della sua attività la protezione della biodiversità. Questa sperimentazione, voluta e finanziata dal Ministero dell’Ambiente, dimostra ancora una volta che il nostro Parco è diventato un laboratorio a cielo aperto nel quale esperti provenienti da tutto il mondo mettono a punto tecniche innovative che poi vengono utilizzate anche in altre realtà».

Le attività di sperimentazione sono state organizzate dal responsabile dell’ area di Ricerca e Sviluppo della TD Group Marco Benvenuti e dal Servizio Tecnico del Parco nazionale del Vesuvio, rappresentato per questo progetto, dalla dottoressa Paola Conti, dalla dottoressa Rossella Barile e dall’architetto Adriana Peinetti, che hanno articolato le attività da svolgere sul campo in diversi punti quali: il monitoraggio della fauna, il rilevamento delle discariche, il controllo antibracconaggio, l’identificazione di attività fumarolica non visibile con metodi tradizionali, il monitoraggio di strutture edili e localizzazione d’infiltrazioni d’umidità ed infine è stata programmata un’attività di divulgazione con la realizzazione di documentari. Ottimi sono stati i risultati: i video hanno documentato il comportamento degli animali nel loro ambiente naturale, nel buio totale e nel silenzio, grazie alle molteplici prestazioni di Sirio, garantendo un’attendibile quantità di materiali utili alla ricerca scientifica. Un vero e proprio incontro tra natura e tecnologia avanzata si è così compiuto nel Parco Nazionale del Vesuvio.

Sempre il Presidente Troiano ha spiegato: «Il Parco è capofila di una serie di progetti che vedono la partecipazione di altre aree protette del Mediterraneo, come ad esempio il progetto “Rete dei Parchi” o il progetto di escursioni guidate nei sentieri per i diversamente abili, e dimostra con i fatti di essere un Parco sempre più in prima linea non solo per ciò che riguarda la tutela della biodiversità, ma anche nel campo dell’utilizzo dell’innovazione e della ricerca scientifica al servizio delle attività di salvaguardia dell’ambiente naturale».

 

 


Credits - © Copyright 2017 by Ente Parco nazionale del Vesuvio - Tutti i diritti sono riservati - Webmail